Entra in contatto con noi

Analisi

Milan, ora chiudi il cerchio

Pubblicato

il

MILANO – Il solito Milan formato casalingo gioca una gara scialba e contratta, condizionata dall’importanza del risultato, sbatte contro il muro di un Cagliari già salvo e rimette a serio rischio la qualificazione in Coppa dei Campioni che ora passa per l’ultima gara di Bergamo, di certo non la più semplice da affrontare. I rossoneri corrono il serio pericolo di vanificare una stagione al di sopra delle attese, ricca di sogni e speranze, ma nella quale il traguardo è ancora da tagliare e la sfida contro l’Atalanta presenta tante, tantissime insidie, nonostante i bergamaschi saranno già in vacanza.

Corsi e ricorsi

Milan-Cagliari ormai è il passato, Atalanta-Milan il futuro, immediato e prossimo della società milanista, chiamata ora al colpo grosso allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, lo stesso da cui è partita la cavalcata di Pioli e della sua squadra, travolta il 22 dicembre 2019 per 5-0 proprio a Bergamo, un cappotto che ha svegliato proprietà, dirigenza e gruppo squadra, fino ad arrivare a contendere lo scudetto alla super Inter di Conte. Ecco, il Milan domenica potrà chiudere un cerchio, da Bergamo a Bergamo, dall’Atalanta all’Atalanta, lì dove si è toccato il fondo si può ritrovare il Paradiso.

Errori

A patto che, naturalmente, sia i calciatori che Pioli non commettano gli sbagli visti nell’apatica serata di San Siro contro il Cagliari. La squadra è apparsa confusa e rattrappita, quasi avesse paura di vincere la partita e guadagnarsi questo benedetto piazzamento in Coppa Campioni, ma anche il tecnico ci ha messo del suo sbagliando praticamente tutti i cambi: Meité non è servito come sempre a nulla e senza la qualità di Bennacer le idee si sono annebbiate ancor di più. L’ingresso di Mandzukic, poi, è stato troppo tardivo e l’assenza di una boa in attacco continua ad essere un pericoloso tallone d’Achille.

Clicca per commentare

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità