Entra in contatto con noi

Analisi

Trequarti e attacco: come si sta muovendo il Milan sul mercato

Non solo il difensore, Paolo Maldini e Frederic Massara lavorano ad almeno due colpi in entrata nel reparto avanzato

Pubblicato

il

Zaniolo con la maglia della Roma (© Agenzia Fotogramma)

In attesa di ufficializzare i rinnovi di contratto di Paolo Maldini e Frederic Massara, il Milan continua a muoversi sul mercato, seppur a fari spenti. Gli obiettivi della società campione d’Italia sono noti: un difensore centrale, un centrocampista di sostanza, un trequartista ed un attaccante che agisca sul versante destro della prima linea rossonera. Sono in particolar modo questi ultimi due i ruoli su cui i dirigenti si stanno concentrando maggiormente, perché sono quelli che potrebbero far fare alla squadra di Pioli un ulteriore salto di qualità.

Lista

Difficile individuare i preferiti, anche perché il Milan negli ultimi due anni ha sempre operato su profili che non erano stati sbandierati in pubblico. I nomi più in voga attualmente provengono dall’estero e sono di grande spessore: Ziyech del Chelsea ed Asensio del Real Madrid, elementi ovviamente graditi all’allenatore ma che hanno costi sostanziosi, soprattutto per quanto riguarda l’ingaggio. Economicamente alto anche il prezzo di Nicolò Zaniolo che la Roma valuta 60 milioni di euro, cifra che al Milan escludono categoricamente di spendere per un singolo calciatore.

Nomi

Importanti anche le richieste per i giovani talento del Belgio, De Ketelaere e Lang, così come per Domenico Berardi che dopo l’innamoramento iniziale sembrava essere sceso nell’indice di gradimento milanista, ma che in realtà rimane uno dei più apprezzati da dirigenti ed allenatore. Da questa lista dovrebbero uscire i due nomi che andranno a rinforzare l’organico a disposizione di Pioli, ma attenzione alle sorprese perché, come detto, nelle ultime due stagioni Maldini e Massara sono stati bravissimi a mischiare le carte e a confondere le idee, lasciando comunque a Pioli una rosa eccellente.

Clicca per commentare

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento