Entra in contatto con noi

Analisi

Nessuno col calendario del Milan

Pubblicato

il

Nonostante lo scudetto vinto nella scorsa stagione ed una squadra ormai consapevole della propria forza, il Milan non è stato indicato come favorito per la vittoria anche nel campionato in corso. Come se non bastasse, qualche gol di troppo ed un paio di inopinati pareggi, hanno confermato agli scettici che la squadra di Stefano Pioli sembra meno attrezzata delle rivali nella corsa tricolore. Eppure, in pochi hanno fatto caso ad un particolare che andrebbe invece considerato e che riguarda la distribuzione delle partite, nella quale il Milan è stato probabilmente meno fortunato di altri.

Calendario

La serie A finora ha messo in scena 10 giornate ed i campioni d’Italia in carica hanno affrontato già 4 gare di cartello contro Atalanta, Inter, Napoli e Juventus, a cui si può aggiungere quella contro l’Udinese che ad oggi è imbattuta ed è la rivelazione del torneo. Nessun altro ha giocato sin qui così tante gare importanti che, unite a quelle di coppa, hanno tolto al Milan energie fisiche e mentali, senza contare tutti gli infortuni che stanno falcidiando l’organico di Pioli. E se è vero che il Napoli sta disputando un avvio di stagione eccezionale e che gli uomini di Spalletti hanno vinto pure lo scontro diretto a San Siro, è altrettanto palese che ora toccherà ai partenopei sfidare le big della serie A.

Impegni

Già domenica, infatti, gli azzurri saranno di scena a Roma contro i giallorossi e sfideranno poi il Sassuolo al San Paolo e l’Atalanta a Bergamo, mentre il Milan affronterà gare sulla carta più abbordabili contro Monza, Torino e Spezia, e non avrà scontri diretti sino all’8 gennaio quando a Milano salirà la Roma. Da qui alla sosta per i mondiali, inoltre, andranno in scena anche Juventus-Inter, il derby romano, Atalanta-Inter e Juventus-Lazio. Alla ripresa del campionato, poi, sarà previsto anche Inter-Napoli il 4 gennaio. Confronti diretti: il Milan ha dato abbastanza, ora avanti gli altri.

Clicca per commentare

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità