Entra in contatto con noi

Analisi

Milan ancora ko fra brutte prestazioni e giocatori inadeguati

I rossoneri rimediano la seconda sconfitta consecutiva in campionato, la prima in casa, al termine di una pessima prestazione contro il Sassuolo

Pubblicato

il

MILANO – Il Milan rimedia la seconda sconfitta consecutiva in campionato, la prima in casa, al termine di una pessima prestazione contro il Sassuolo, condita da errori individuali e troppa leggerezza e superficialità, oltre che dal brutto impatto sulla partita di alcuni elementi mandati in campo da Stefano Pioli. Senza nulla togliere all’impresa della squadra di Dionisi, infatti, i demeriti del Milan sono apparsi evidenti, nonostante il pomeriggio di San Siro fosse iniziato in discesa con la rete di Romagnoli, salvo poi finire nel peggiore dei modi, ovvero con la rimonta emiliana e il secondo ko milanista di fila.

Singoli

Pioli aveva scelto Bakayoko e Bennacer come cerniera di centrocampo, ma il francese è stato impalpabile e l’algerino ha commesso qualche leggerezza di troppo, su una delle quali, peraltro, il Sassuolo ha pure fatto gol. E che dire di Florenzi? L’apporto dell’esterno romano è stato a dir poco negativo: male nelle coperture difensive, ancora peggio negli affondi in avanti in cui l’ex romanista non ha azzeccato un cross neanche a pagarglielo oro. Male pure Saelemaekers e Brahim Diaz: il primo ha corso a vuoto, del secondo non c’è stata traccia per tutto il primo tempo, poi non è rientrato al 46′.

Cambi

Eppure, non è che le sostituzioni abbiano stravolto in meglio il Milan, perché Messias dopo il gol vittoria di mercoledì a Madrid non ha combinato granché, Kessie ha perso palloni a raffica che il Sassuolo ha tramutato in gol ed ha sapientemente gestito nel finale quando è rimasto pure in superiorità numerica, mentre Pellegri è apparso assolutamente improponibile: lento, poco reattivo, mai feroce negli interventi, impacciato con la palla al piede, del tutto inoffensivo, incenerito con lo sguardo nel finale da un Ibrahimovic sconcertato dall’inutilità del suo compagno di reparto. Non ci fosse l’emergenza in attacco, sarebbe da rispedire al mittente domani mattina.

Clicca per commentare

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità